Foto indicativa, a puro titolo descrittivo
Prodotto per poco più di 10 anni, tra il 1988 e il 1999, il Canon EF 2.0x (versione 1988) ha rappresentato, e per molti appassionati lo rappresenta ancora, uno dei migliori moltiplicatori per fotocamere con formato FF e APS-C. Grazie alla sua capacità di raddoppiare la distanza focale, si tratta di un accessorio che è stato prescelto da diversi fotografi che hanno avuto come necessità principale quella di eseguire delle pose da una distanza elevata. Per essere più precisi, se questo moltiplicatore viene utilizzato in combinazione con un 200 mm, riusciremo ad ottenere un'inquadratura da 400 mm. Circa la sua realizzazione, è utilizzata una particolare lega che permette di assicurare, insieme alle ridotte dimensioni dello stesso, sia una elevata resistenza agli agenti esterni quali le condizioni atmosferiche sia una buona leggerezza che permette di non stancare eccessivamente la mano durante gli scatti: basti pensare che il peso complessivo non arriva a 250 grammi e che misura appena 67x50 mm. Ne consegue, anche un ingombro minimo di questo accessorio che comporta anche una sua facile trasportabilità. Il punto di forza di questo moltiplicatore è dato dalla sua qualità ottica: nonostante infatti possa essere considerato un prodotto datato non teme il confronto con modelli moderni e con caratteristiche più o meno simile. Come per la versione normale, i migliori scatti si ottengono utilizzando l'autofocus che risulta particolarmente performante grazie alla enorme precisione e alla rapidità di messa a fuoco. Diversamente, non conviene utilizzarlo in tutte i casi in cui le condizioni di luce sono scarse. In mancanza di luce, o comunque con poca luminosità, la qualità delle immagini e la nitidezza delle stesse appariranno scarse.

2 Canon EF 2.0x (1988 version) Disponibili nei negozi RCE:

Caricamento dati in corso...
hai un amico a cui interessa questo articolo? diglielo con WhatsApp o Facebook!